ritorno Seppellimento Santa Lucia a Siracusa

Ritorno del «Seppellimento di Santa Lucia» a Siracusa: il capolavoro di Caravaggio

Il famoso dipinto «Seppellimento di Santa Lucia» del non meno famoso Michelangelo Merisi da Caravaggio, meglio noto come Caravaggio, torna finalmente in Sicilia. E com’era già accaduto quando ha lasciato l’isola all’inizio di ottobre di quest’anno, lo fa con polemica. In questo ultimo caso, inutile e strumentale. Per sapere quando e dove il dipinto sarà nuovamente esposto a Siracusa, nonché i motivi del suo controverso ritorno in Sicilia, continua a leggere l’articolo.

Informazioni sul ritorno a Siracusa del dipinto di Caravaggio «Seppellimento di Santa Lucia»

1. Quando e dove sarà esposto il Seppellimento di Santa Lucia?

Finalmente, il Seppellimento di Santa Lucia, considerata dagli specialisti come il primo dipinto realizzato da Caravaggio durante il suo periodo siciliano (1608 e 1609), sarà collocata nel luogo per il quale fu concepita, la Basilica di Santa Lucia al Sepolcro (o fuori le mura). E lo farà, se non ci saranno colpi di scena dell’ultimo minuto, domenica 6 dicembre 2020. Solo una settimana prima dei festeggiamenti di Santa Lucia, patrona di Siracusa.

In precedenza, e per diversi anni, l’opera era stata esposta nella Chiesa di Santa Lucia alla Badia, in piazza Duomo di Ortigia (Siracusa). Durante queste settimane si sono completati i lavori di ristrutturazione di quella che sarà la sua nuova sede. In questo modo, la Basilica di Santa Lucia al Sepolcro potrà ospitare in sicurezza il Seppellimento di Santa Lucia.

2. Perché il dipinto di Caravaggio è stato dato in prestito?

L’opera di Caravaggio è stata data in prestito al Mart, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento situato nel piccolo comune di Rovereto. E lo ha fatto per essere esposto alla mostra Caravaggio. Il contemporaneo. Detta mostra vuole sottolineare «l’attualità spirituale del grande maestro seicentesco» e «un confronto tra questo capolavoro e una selezione di opere del grande maestro dell’Arte informale italiano: Alberto Burri«.

Caravaggio. Il contemporaneo
Ver este vídeo en YouTube.

3. Le polemiche sul trasferimento del Seppellimento di Santa Lucia

La prima polemica è nata quando si è reso pubblica l’intenzione del Mart di chiedere il prestito dell’opera. Ed è che il Seppellimento di Santa Lucia è l’opera siciliana di Caravaggio che si trova in uno stato di conservazione peggiore. Il dipinto ha bisogno di un grosso lavoro di restauro, motivo per cui in tanti non hanno capito la decisione dei tecnici dell’Istituto Centrale di Restauro (Icr) di approvare il suo trasferimento a Trento.

L’accordo prevedeva che il dipinto di Caravaggio fosse dato in prestito al Mart per circa due mesi, e che tornasse prima del 13 dicembre, giorno di Santa Lucia e patrona di Siracusa. Ebbene, il direttore del Mart, l’istrionico Vittorio Sgarbi (guardare il video di una delle sue performance più note) ha provato con tutti i mezzi di evitare il ritorno del quadro a Siracusa.

Sgarbi, ha difeso il «tentato sequestro» del Seppellimento di Santa Lucia nascondendosi dietro il fatto che la mostra ha dovuto essere cancellata. Il fatto è che tutti i musei in Italia hanno dovuto chiudere i battenti dopo il DPCM del 3 novembre motivato dalla pandemia Covid-19. Finalmente, il direttore del Mart è stato costretto a rinunciare alle sue pretese e il dipinto di Caravaggio tornerà in Sicilia prima della scadenza concordata.

4. Fonti della notizia

close

Benvenuto in Sicilia, benvenuto su LovingSicilia.it 👋

Iscriviti per ricevere contenuti sulla Sicilia

Non inviamo spam! Per maggiori informazioni leggi le nostre politiche sulla privacy

Diego
Sono nato a Barcellona 4 decenni fa ma vivo in Sicilia dal 2015. Attraverso il progetto LovingSicilia.it. Attraverso il progetto LovingSicilia.it cerco di informare e mostrare la bellezza e il fascino della Sicilia. Sono sempre alla ricerca della sicilianità e della sicilitudine.
error: @ Copyright. Tutti i diritti riservati. Si prega di rispettare i diritti intellettuali in qualità di autore e proprietario dei testi, delle immagini e dei video.